Incisione relativa al ferimento di Garibaldi in Aspromonte

Mediagallery

Open in Modal Box http://museodelrisorgimento.provincia.lucca.it/wp-content/uploads/2014/10/Garibaldi-fu-ferito-720x500.jpg


Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba

Incisione
Nel corso dello scontro sull’Aspromonte,(29 agosto 1862), Giuseppe Garibaldi riportò due ferite da colpi di fucile: la prima, superficiale, alla coscia sinistra; l’altra, più grave, al collo del piede destro.
Per Garibaldi iniziò un calvario che doveva durare oltre un anno. Al suo capezzale, prima a La Spezia e poi a Pisa, si alternarono i più illustri chirurghi italiani ed europei, ma fu il dottor Ferdinando Palasciano, medico napoletano, a formulare la giusta diagnosi: il proiettile era ritenuto nel collo del piede ed era necessario intervenire chirurgicamente al più presto”.

L’intervento ebbe luogo a Pisa il 23 novembre 1862 a opera del prof. Zannetti di Firenze.

Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba

Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba