Incisione relativa al ferimento di Garibaldi in Aspromonte

Mediagallery

<br />Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba


Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba

Incisione
Nel corso dello scontro sull’Aspromonte,(29 agosto 1862), Giuseppe Garibaldi riportò due ferite da colpi di fucile: la prima, superficiale, alla coscia sinistra; l’altra, più grave, al collo del piede destro.
Per Garibaldi iniziò un calvario che doveva durare oltre un anno. Al suo capezzale, prima a La Spezia e poi a Pisa, si alternarono i più illustri chirurghi italiani ed europei, ma fu il dottor Ferdinando Palasciano, medico napoletano, a formulare la giusta diagnosi: il proiettile era ritenuto nel collo del piede ed era necessario intervenire chirurgicamente al più presto”.

L’intervento ebbe luogo a Pisa il 23 novembre 1862 a opera del prof. Zannetti di Firenze.

Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba

Garibaldi fu ferito, fu ferito ad una gamba