Bando di morte di Giuseppe Garibaldi e cimeli provenienti dall'Isola di Caprera

Mediagallery

<br />Bando per le onoranze funebri a Garibaldi


Bando per le onoranze funebri a Garibaldi

Bando per le onoranze funebri a seguito della morte di Garibaldi. Insieme al bando sono altresì esposte una cornice reliquiario di legno dorato contenente un ramoscello dell’albero di pino che ombreggia la tomba di Garibaldi a Caprera, donato dalla figlia Clelia (corredato da cartiglio con dedica autografa), ed un frammento di granito della tomba di Garibaldi con biglietto autografo di Clelia Garibaldi.
“Ma un giorno improvvisa, non creduta quasi, come cosa non possibile ad avvenire, suonò e schiantò i cuori la notizia della sua morte. Parve che una forza irresistibile tirasse tutta l’Italia ad affacciarsi al mare, per vedere laggiù, l’isoletta, la casa, un lembo della coltre del gran morto. E si seppe che si era spento la sera avanti, in quella solitudine popolata per tanti anni dall’ingegno del suo gran cuore, guardando due uccelletti calati a posarsi gioiosi sulla sua finestra. Piansero di tenerezza fin quei che non lo avevano amato, perché fu detto che guardando quegli uccelletti, egli aveva parlato di spiriti cari venuti a pigliar il suo.”

Giuseppe Cesare Abba, Garibaldi, Vallardi, Milano-Roma-Napoli, 1902