La Costituzione di Leopoldo II Granduca di Toscana

Mediagallery

<br />Leopoldo II Granduca di Toscana ritratto da Pietro Benvenuti


Leopoldo II Granduca di Toscana ritratto da Pietro Benvenuti

17 febbraio 1848

Leopoldo II Granduca di Toscana promulga la Costituzione anticipando di pochi giorni quella concessa da Carlo Alberto per il Regno di Sardegna. Caratteristica peculiare del testo costituzionale toscano è l’apertura verso i cittadini di altre religioni, ai quali vengono estesi pieni diritti. Il nuovo governo costituzionale nascerà il mese seguente, il 18 marzo, e sarà presieduto da Francesco Cempini.